Cos’è RA? Sintomi, trattamenti, cause e tutto il resto devi sapere

L’artrite reumatoide (RA) è una malattia autoimmune cronica, progressiva e disabilitante. Causa infiammazione, gonfiore e dolore dentro e intorno alle articolazioni e può influenzare altre parti del corpo.

ra di solito influisce prima sulle mani e sui piedi, ma può verificarsi in qualsiasi articolazione. Di solito coinvolge le stesse articolazioni su entrambi i lati del corpo.

I sintomi comuni includono articolazioni rigide, specialmente quando si alza dopo aver dormito o dopo essersi seduto per un po ‘. Alcune persone sperimentano l’affaticamento e la sensazione generale di non essere male.

L’artrite reumatoide supporta la rete stima che l’AR colpisce fino all’1% della popolazione mondiale e oltre 1,3 milioni di americani.

Cosa L’artrite reumatoide è?

RA è una malattia autoimmune, il che significa che il sistema immunitario di una persona confonde i tessuti sani del corpo per gli invasori stranieri. È anche una malattia sistemica che può influenzare l’intero corpo.

Quando il sistema immunitario risponde, l’infiammazione si verifica nel tessuto o all’organo bersaglio. Ciò può includere articolazioni, polmoni, occhi e cuore in ra.

Scopri di più sulle condizioni autoimmuni qui.

RA Tipi

In generale, i medici in genere si dividono RA in due tipi distinti: sieropositiva e sieronegativa.

Le persone che vivono con RA sieropositiva avranno alti livelli di anticorpi nel sangue chiamati peptidi citrullinati anti-ciclici (anti-CCP). Alti livelli di questi anticorpi possono verificarsi fino a 10 anni prima dell’inizio dei sintomi.

Secondo la Fondazione dell’Artrite, circa il 60-80% delle persone con diagnosi di RA rientrerà nella categoria di sieropositività. Inoltre, possono avere un altro anticorpo nel loro sangue chiamato fattore reumatoide (RF). Tuttavia, ciò non significa necessariamente che una persona abbia RA, poiché la RF può anche indicare altre condizioni.

Al contrario, le persone con RA sieronegativa non avranno questi anticorpi nel sangue, rendendo la diagnosi più difficile.

Esiste un terzo tipo di RA chiamato artrite reumatoide giovanile. Oggi, i medici lo chiamano artrite idiopatica giovanile (JIA), che di solito si sviluppa prima dei 16 anni.

Segni e sintomi

Segni e sintomi di RA di solito si verificano nei polsi, nelle mani o Piedi e includono:

  • Dolore o dolore in più di un’articolazione
  • Rigidità in più di un’articolazione che dura più di 30 minuti
  • gonfiore in Più di una articolazione
  • Coinvolgimento simmetrico dell’articolazione
  • Una sensazione generale di non essere male
  • Una febbre di basso grado
  • Appetite Loss
  • perdita di peso
  • debolezza
  • Deformità articolare
  • Perdita di funzione e mobilità
  • Improviglia quando si cammina

Le seguenti immagini mostrano come l’AR può presentare fisicamente:

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), le persone sperimentano più spesso l’insorgenza di RA nei loro anni ’60. I sintomi possono iniziare lentamente e spesso peggiorare gradualmente con il tempo.

Le persone con RA di solito sperimentano periodi in cui i loro sintomi peggiorano, noti come razzi. I sintomi dell’AR possono riaccendere a causa dello stress, dell’overattività o dell’arresto di farmaci.

Impara a gestire i razzi di RA qui.

A volte, una persona con RA può andare in remissione se i loro sintomi scompaiono o sono lievi. La maggior parte delle persone continua a sperimentare razzi e remissioni per tutta la vita.

Impara a raggiungere la remissione di RA qui.

RA di solito colpisce le stesse articolazioni su entrambi i lati del corpo. Il dolore e la rigidità tendono a peggiorare dopo il sonno o periodi di inattività.

L’AR grave può portare ad altre complicanze in tutto il corpo e causare danni articolari che possono portare a disabilità. Il trattamento può aiutare a gestire la gravità dei sintomi e può ridurre la probabilità di sperimentare complicazioni.

In che modo l’AR influisce su diverse parti del corpo?

Prevalenza

AS Del 2014, il tasso di prevalenza globale dell’AR era di circa lo 0,24%, sebbene le stime variano. Ciò significa che 240 persone su 100.000 lo svilupperanno in tutto il mondo.

RA tende ad essere più comuni nelle donne rispetto agli uomini. Il rischio di RA non juvenile è più alto negli adulti più anziani tra 65 e 80 anni.

Inoltre, uno studio del 2021 ha dimostrato che gli afroamericani e le persone non ispanici nelle famiglie a basso reddito hanno un significativamente Rischio più elevato di sviluppare RA. I ricercatori spiegano che a causa delle disuguaglianze sanitarie, questi gruppi possono avere meno accesso all’assistenza sanitaria di qualità e possono avere una maggiore esposizione a fattori di rischio, come lo stress.

Cause

Nessuno sa cosa provoca il malfunzionamento del sistema immunitario, il che porta a RA.

In RA, il sistema immunitario attacca il sinovio, il rivestimento della membrana di articolazioni. Quando ciò accade, le cellule sinoviali proliferano, il che porta all’ispessimento sinoviale. Risultato del dolore e dell’infiammazione.

Alla fine, se lasciata non trattata, l’infiammazione può invadere e distruggere la cartilagine – il tessuto connettivo che arrotola le estremità delle ossa. Anche i tendini e i legamenti che tengono insieme l’articolazione possono indebolirsi e allungarsi. L’articolazione può eventualmente perdere la sua forma e la sua configurazione e il danno può essere grave.

Scopri di più sulla RA genetica e ereditaria qui.

artrite reumatoide vs. osteoartrite

RA è una malattia autoimmune che provoca infiammazione nelle articolazioni, portando a dolore, rigidità e gonfiore. L’osteoartrosi porta a molti degli stessi sintomi dell’AR ma è dovuta alla tipica usura delle articolazioni.

Mentre l’AR di solito colpisce le stesse articolazioni su entrambi i lati del corpo, l’artrosi può influire solo su un lato.

Sebbene altri sintomi possano aiutare una persona a capire se sta vivendo RA o osteoartrite, solo un medico può diagnosticare queste condizioni.

Scopri di più sulla differenza tra RA e osteoartrosi qui.

Fattori di rischio

Il CDC rileva che le persone con un rischio maggiore di sviluppare RA possono includere coloro che:

  • hanno 60 anni o più
  • Sono femmine
  • hanno tratti genetici specifici
  • Non hanno mai dato alla nascita
  • hanno obesità
  • Fumo tabacco o i cui genitori Fumato quando erano bambini

Scopri di più sui fattori di rischio per RA.

Diagnosi

Potrebbe essere difficile per un medico diagnosticare RA Nelle sue prime fasi, in quanto può assomigliare ad altre condizioni.

Il CDC raccomanda di ottenere una diagnosi entro 6 mesi dall’inizio dei sintomi in modo che il trattamento possa iniziare non appena Possibl.

Un medico esaminerà i segni clinici di infiammazione della persona e chiederà per quanto tempo la persona li ha vissuti e quanto siano gravi i loro sintomi. Eseguiranno anche un esame fisico per verificare il gonfiore, i limiti funzionali o altre presentazioni insolite.

Possono anche raccomandare alcuni test, tra cui:

esami del sangue

Diversi esami del sangue possono aiutare a diagnosticare l’AR ed escludere altre condizioni. Includono:

  • Anti-CCP
  • Fattore reumatoide
  • Tasso di sedimentazione degli eritrociti (velocità ESR o sed)
  • c- Proteina reattiva (CRP)

Scopri di più qui sugli esami del sangue per RA.

Scansioni di imaging e raggi X

un raggio X o La risonanza magnetica di un’articolazione può aiutare un medico a identificare quale tipo di artrite è presente e monitorare l’avanzamento dell’AR nel tempo di una persona.

Scopri come appare l’artrite in una risonanza magnetica.

Criteri diagnostici

Le linee guida raccomandano i seguenti criteri per la diagnosi di RA:

  • Numero e posizione delle articolazioni interessate
  • Emocr indicare la presenza di RA
  • Durata dei sintomi
  • Indicatori di infiammazione o reagenti di fase acuta

Scopri di più su come i medici diagnosticano RA.

Condizioni con sintomi simili

Un medico dovrà distinguere l’AR da altre condizioni con sintomi simili, come:

  • Osteoartrite
  • artrite psoriasica (PSA)
  • Artrite settica
  • Malattia di Lyme

Scopri le differenze e le somiglianze tra PSA e RA qui.

Trattamento

Se una persona ha una diagnosi di RA, un medico può indirizzarli a uno specialista noto come reumatologo, che consiglierà sulle opzioni terapeutiche.

Il trattamento mirerà a:

  • Prevenire i razzi e ridurre la gravità se si verificano
  • Ridurre l’infiammazione nelle articolazioni
  • Alleviare il dolore
  • Ridurre al minimo qualsiasi perdita di funzione causata da dolore, danno articolare o deformità
  • Rallenta o prevenire danni a articolazioni e organi

Le opzioni includono farmaci, terapia fisica, terapia occupazionale, consulenza e chirurgia.

Scopri di più sul gonfiore e sull’infiammazione in RA qui.

farmaci per gestire i sintomi

Alcuni farmaci possono aiutare ad alleviare i sintomi e rallentare la progressione della malattia.

farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) sono disponibili da farmacie al banco (OTC). Esempi includono Motrin, Advil e Aleve. L’uso a lungo termine e le dosi elevate possono portare a effetti collaterali, tra cui:

  • contuso
  • Ulcere gastriche
  • Ipertensione
  • Problemi renali e epatici

I corticosteroidi riducono il dolore e l’infiammazione e possono aiutare a rallentare il danno articolare, ma non possono curare l’AR. Se i FANS non funzionano, un medico può iniettare uno steroide nell’articolazione. Il sollievo è di solito rapido, ma l’effetto è variabile. Può durare alcune settimane o mesi, a seconda della gravità dei sintomi.

I corticosteroidi possono aiutare con sintomi acuti o riacutizzazioni a breve termine. Tuttavia, un medico limiterà queste iniezioni a non più di tre volte all’anno a causa del loro impatto sulle strutture dei tessuti molli attorno alle articolazioni. Iniezioni più frequenti possono potenzialmente danneggiare queste strutture o farle strappare da dove si attaccano all’osso.

Scopri di più sulle iniezioni di steroidi qui.

L’American College of Rheumatology (ACR) raccomanda il trattamento con farmaci antireumatici che modificano le malattie (DMARD), da solo o con altri trattamenti, nelle persone con AR da moderate a gravi. Il metotrexato (reumatrex o Trexall) è un esempio di DMARD.

DMARD influenzano il funzionamento del sistema immunitario. Possono rallentare la progressione dell’AR e prevenire danni permanenti alle articolazioni e ad altri tessuti interferendo con un sistema immunitario iperattivo. Una persona di solito prende i DMARD a vita.

Questi tipi di farmaci sono più efficaci se una persona li usa nelle prime fasi di RA, ma possono essere necessarie diverse settimane a un paio di mesi per sperimentare pienamente i loro benefici. Alcune persone potrebbero dover provare diversi tipi di DMARD prima di trovare quello più adatto.

Gli effetti collaterali possono includere:

  • Danno epatico
  • Immune- Disturbi correlati
  • Un aumentato rischio di infezioni
  • Perdita di capelli
  • Ulcere della bocca
  • Nausea e feci sciolte
  • Conte ematiche anormali

Scopri di più sulle fasi di RA qui.

trattamenti biologici

trattamenti biologici, come il fattore di necrosi tumorale (alfa (alfa ( TNF-alpha) inibitori, cambiano anche il funzionamento del sistema immunitario. Quando il corpo umano affronta un’infezione o altra minaccia, produce TNF-alfa, una sostanza infiammatoria. Gli inibitori del TNF-alfa sopprimono questa sostanza e aiutano a prevenire l’infiammazione.

Gli inibitori del TNF-alfa possono ridurre il dolore, la rigidità mattutina e le articolazioni gonfie o tenera. Le persone di solito notano un miglioramento 2 settimane dopo l’avvio del trattamento.

Esempi includono:

  • adalimumab (humira)
  • certolizumab pegol (cimzia)
  • etanercept (enbrel)
  • golimumab (simponi)
  • infliximab (remicade)

Possibili effetti collaterali includono:

;> Reazioni cutanee

Scopri di più su DMARD e farmaci biologici per RA.

Inibitori JAK

Janus chinasi (JAK) Gli inibitori sono un nuovo sottotipo di farmaci DMARD. Questi includono tofacitinib (xeljanz), baricitinib (olumiant) e upadacitinib (Rinvoq).

Mentre i DMARD tradizionali impediscono al sistema immunitario di produrre cellule immunitarie che causano lo sviluppo di RA, gli inibitori di JAK prendono di mira molecole di segnalazione specifiche. Ciò aiuta a prevenire il processo cellulare che provoca il progresso dell’AR.

Per il 20-30% delle persone che vivono con l’artrite reumatoide che non rispondono ai tradizionali DMARD o biologici, gli inibitori di Jak hanno dimostrato di essere un’opzione efficace.

Scopri di più sugli inibitori di Jak.

terapia occupazionale o fisica

Un terapista occupazionale può aiutare una persona a imparare modi nuovi ed efficaci per svolgere compiti quotidiani. Ciò può ridurre al minimo lo stress su articolazioni dolorose. Ad esempio, una persona con dita dolorose potrebbe imparare a utilizzare uno strumento di presa e afferrare appositamente ideato.

Un fisioterapista può consigliare alle persone di utilizzare dispositivi assistenti, come un bastone, e aiutare le persone a sviluppare un esercizio adatto piano.

Quali esercizi possono aiutare le persone con RA?

Chirurgia

In alcuni casi, un medico può raccomandare un intervento chirurgico a:

  • Riparazioni danneggiate
  • Deformità corrette
  • Riduci il dolore

Sono possibili le seguenti procedure:

  • Chirurgia artroscopica, una procedura per rimuovere il tessuto articolare infiammato
  • Chirurgia per rilasciare tendini responsabili della flessione insolita nelle dita
  • Rilascio di tunnel carpale per alleviare la compressione nervosa nella mano e nel polso
  • Artroplastica, una chirurgia di sostituzione articolare totale

Scopri perché l’AR influisce sui giunti delle mani.

Rimedi domestici

Diverse strategie possono Aiuta una persona a gestire il proprio RA. Gli esempi includono:

  • REST, keto diet bufala specialmente durante un bagliore RA
  • Esercizi a basso impatto, come il nuoto, aumentano la salute generale e la mobilità e rafforzano i muscoli attorno a un’articolazione
  • Gestione del peso, che può prevenire ulteriori stress alle articolazioni
  • Applicazione di pacchetti di calore o freddo
  • Meditazione, immagini guidate, respirazione profonda o rilassamento muscolare per alleviare lo stress

Un operatore sanitario può aiutare una persona a creare un piano che incorpora consigli dietetici, suggerimenti per l’esercizio fisico e altri suggerimenti.

Una dieta varia ed equilibrata può aiutare a controllare l’infiammazione che provoca sintomi dell’AR. Può anche aiutare una persona a gestire il proprio peso, riducendo lo stress articolare.

Una dieta mediterranea è una buona opzione per molte persone con RA. Questa dieta si concentra su cibi che combattono l’infiammazione, come:

  • Molte frutta e verdura fresche, che sono ricche di antiossidanti
  • pesce grasso, come salmone o tonno, che sono ricchi di acidi grassi omega-3
  • olio d’oliva, che ha grassi monoinsaturi sani sanitari
  • noci, che sono anche una grande fonte di grassi monoinsaturi e altri nutrienti
  • Grani integrali, che hanno fibre e antiossidanti per aiutare a aumentare la salute del cuore
  • Legumi, inclusi piselli e fagioli, che sono una fonte sana di proteine ​​

con RA dovrebbe inoltre

Contents

Kategorien: healthblog

Enable Notifications    OK No thanks